Il progetto si caratterizza nella volontà di reinterpretare il luogo dell’abitare derivato dalla struttura tradizionale esistente, ricercando una dinamicità degli spazi con tagli prospettici irregolari e seguendo linee multi focali. L’interesse si concentra non tanto nella suddivisione dei singoli ambienti e stanze, ma piuttosto sui percorsi interni e sulla percezione sensoriale ogni volta differente. La scelta dei materiali rafforza l’idea delle scelte architettoniche, quasi in un gioco di rimandi. Ogni spazio risulta così altamente connotato, rendendo la casa accogliente e vivace.