L’intervento si realizza in due momenti distinti: la scuola media e l’auditorium. La prima costituita da corpi di fabbrica volumetricamente riconoscibili che si affiancano e sormontano generando un gioco di pieni e vuoti, luci e ombre, superfici e aggetti. Le aule sono tutte rivolte a sud e si affacciano sullo spazio verde antistante. L’auditorium è isolato ma collegato tramite un corridoio alla scuola, presenta una sua identità volumetrica e sorge su uno specchio d’acqua che lo circonda.